FORUM GIAPPONE
Benvenuti

FORUM GIAPPONE

curato da paola ghirotti パオラ・ギロッティ
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  Lista UtentiLista Utenti  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividi | 
 

 Monet e il Giappone il Tempo delle Ninfee

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Kaonashi
samurai
samurai


Numero di messaggi : 723
Localisation : Milano
Punti : 368
Reputazione : 25
Data d'iscrizione : 03.07.07

MessaggioTitolo: Monet e il Giappone il Tempo delle Ninfee   Mer Mag 06, 2009 7:54 pm

Decisamente da vedere Smile vengono rappresentati i quadri di Monet ottenuti dal Museo Marmottan di Parigi ed aventi come soggetto i fiori di ninfea e gli stagni, assieme a stampe caratteristiche giapponesi di artisti come Hokusai e Horoshige e fotografie scattate nel Giappone dell'800 da artisti vari. E' interessante infatti che venga mostrato il parallelismo tra le modalità di rappresentazione della natura delle arti figurative giapponesi e l'opera di Monet, che sentiva la modalità delle pitture giapponesi di descrivere la natura quella più vicina allo spirito della sua arte. D'altronde viene spiegata bene la natura dell'arte di Monet dalla frase di Clemenceau riportata nella mostra, dove si descrive come l'artista vedesse al di la delle forme non fermandosi ad esse ma scomponendole in fasci di luce i quali venivano ricomposti sulla tela secondo l'impressione avuta. Eppure i tocchi poetici delle due arti nella rappresentazioni sembrano decisamente diversi...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://kaonashiodawara.splinder.com/
 
Monet e il Giappone il Tempo delle Ninfee
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» "Piccolo Popolo"
» #17 La notte delle streghe - febbraio 2001
» Preparazione delle opere
» Selian la fata delle rose
» Il tempo: è una dimensione della realtà o una condizione psichica?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
FORUM GIAPPONE :: Giappone 日本 Japan :: eventi, mostre-
Andare verso: